5 Strategie per trovare sempre nuove idee

idee scritturaL’incubo ricorrente di ogni scrittore è quello della pagina bianca, il cosiddetto blocco dello scrittore. A tutti è capitato almeno una volta di restare senza idee, osservare il foglio vuoto e non sapere più come riempirlo. In queste situazioni molti si lasciano prendere dalla frustrazione e dalla disperazione, ma questo non sarà il tuo caso, perché oggi ti spiegherò alcune strategie per avere sempre una nuova idea pronta da scrivere.

Partiamo dal presupposto che le idee non nascono dal nulla. L’improvvisa ispirazione, la lampadina che ti si accende nella testa, sono cose che possono avvenire ma su cui non dovresti mai contare.

Non basta guardare gli uccellini cantare fuori dalla finestra per trovare le giuste parole, le idee le devi cercare in maniera attiva, in un certo senso le devi costruire passo dopo passo partendo dalle fondamenta. Abbandona quindi frasi del tipo “non so cosa scrivere” e inizia a costruire le tue idee.

INDICE:

1) Fatti delle domande

Un metodo efficace per trovare nuove idee è quello di porti delle domande. Prendi un foglio e inizia a scrivere i tuoi quesiti, cerca di dare anche delle risposte ma non sforzarti troppo, se non trovi la soluzione passa alla domanda successiva.

Quali sono però le domande che ti devi porre? Potresti iniziare con il chiederti per chi stai scrivendo, quali saranno i tuoi lettori, che cosa vogliono e quali potrebbero essere le loro preferenze. Se stai scrivendo un racconto o un romanzo, cerca di farti domande sulla storia, dove è ambientata? Chi è il protagonista? Chi è l’antagonista? Perché i due sono in conflitto? E così via.

Non pensare all’idea ma rifletti sulle domande che puoi farti su di essa. Questo è anche una strategia a lungo termine, dopo che l’avrai usata per la prima volta, potrai conservare le domande e riutilizzarle per risolvere futuri blocchi.

2) Come cercare le idee

Ogni tanto uno scrittore deve vestire i panni dell’esploratore e iniziare a cercare idee affrontando mari in tempesta o buie caverne sotterranee. Purtroppo non si può sempre prendere e partire verso mete ignote per vivere nuove esperienze, ma se ti è possibile anche una passeggiata sotto casa spesso può rivelarsi una fonte di ispirazione.

In qualsiasi caso abbiamo anche molti metodi indiretti per poter viaggiare per mari sconosciuti. Libri, film ,serie tv e canzoni sono tutte ottime risorse in cui perdersi alla ricerca di nuove idee.

Un buon trucchetto per uno scrittore è anche quello di saper rubare senza farsi scoprire. Mentre cerchi ispirazione all’interno di altre opere, potresti lasciarti ispirare da quelle parole che più ti colpiscono e riproporle all’interno di un nuovo contesto.

A tutti gli scrittori piace rubare, e lo fanno spesso, la bravura in questo caso sta tutta nel fare in modo che il lettore non se ne accorga. Ovviamente non è che devi ricopiare un intero romanzo o fare un collage di scene prese da più film, puoi utilizzare questa strategia per superare un blocco ma fai attenzione a non abusarne.

3) Coltiva le tue idee

Se nel paragrafo precedente lo scrittore era un esploratore, in questo diventerà un giardiniere. Si perché riuscire a trovare le idee non basta se poi non sai come nutrirle e coltivarle.

Devi allenare la mente a pensare costantemente a qualcosa di nuovo. Ma come fare? Prima di tutto scrivendo e leggendo molto, e di questo ne abbiamo già parlato, poi ti serve sviluppare un ottimo senso dell’osservazione.

Osserva sempre il mondo che ti circonda, guarda fuori dalla finestra, osserva le persone, immagina a cosa stanno pensando e dove sono dirette, cerca di cogliere le sensazioni che il mondo ti trasmette e dai loro un significato. Se riesci a fare questo esercizio regolarmente, e ancora meglio se riesci a mettere per iscritto le tue osservazioni, svilupperai la capacità di riuscire a elaborare velocemente nuove idee.

4) Usa un taccuino

Il taccuino è l’arma segreta di ogni scrittore. Dovresti sempre averne uno dietro, o quanto meno un’applicazione che ne simuli il funzionamento.

Usalo frequentemente, appunta tutte quelle idee che ti saltano in mente nei momenti più assurdi, scrivi tutte le cose che hai visto, le frasi di un libro che più ti sono piaciute, le parole di una canzone e tutto quello che ritieni importante da conservare per futuri spunti. Utilizzalo anche per annotare tutte le idee che hai raccolto con le strategie precedenti.

Quando ti ritroverai bloccato, il taccuino sarà il tuo migliore alleato. Ti basterà sfogliarlo per ritrovare idee e spunti che ti aiuteranno a riempire quella tanto odiata pagina bianca. Tieni il taccuino sempre a portata di mano e non buttare mai via quelli vecchi. Nel caso in cui ne usi uno digitale fai un backup di sicurezza. Ricorda che un’idea che hai appuntato oggi potrebbe rivelarsi utile anche a distanza di molti anni.

5) Smetti di pensare

Si esatto, se proprio non riesci a trovare delle buone idee, neanche utilizzando le strategie che ti ho mostrato, è inutile che stai lì a rimuginarci sopra. L’unica tua alternativa è quella di lasciar momentaneamente perdere la faccenda, non cercare più alcuna idea e dedicati ad altro.

L’ansia, la frustrazione, lo stress sono tutti nemici delle buone idee e vanno assolutamente evitate. Prenditi del tempo per te stesso, fai qualcosa che ti piace e che ti rilassa prima di tornare a scrivere.

Non sottovalutare l’importanza del riposo, se ne hai la possibilità fai passare anche due o tre giorni prima di rimetterti al lavoro. In molti casi il blocco dello scrittore è dovuto solo al troppo carico di lavoro accumulato e hai bisogno di staccare la spina, svuotare la mente e preparare il terreno a una nuova coltivazione di idee. Quando ritornerai a scrivere, sarai pronto per il raccolto e potrai rimetterti a lavoro.

Quando mi viene l’idea per una storia, mi metto a scriverla. Prima di iniziare, però, mi faccio sempre una domanda: “Cosa rende questa storia tanto importante da essere scritta?”” – Stephen King

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *